mercoledì 19 luglio 2017

Ebbene sì, anche i genovesi #fannoape

Genova Città

Per chi decide di fare del turismo cittadino, dopo i vicoli e i palazzi storici immancabile una tappa nel borgo marinaio di Boccadasse: i locals fanno aperitivo alla Strambata, vera e propria istituzione.
Come alternativa per una birra o un cocktail (anche dopocena) in un’atmosfera giovane e assolutamente informale è sempre valida la cosiddetta “baracchetta” dei Bagni Santa Chiara, deliziosa palafitta bianca e blu in mezzo al mare. Nota femminile: si scende tra gli scogli per cui banditi i tacchi
https://www.facebook.com/pages/La-Strambata/236481376454293 
https://www.facebook.com/bagnisantachiara/ 

Per la cena, uno dei miei posti del cuore assoluti è la Cooperativa dei Pescatori di Boccadasse “GE8317”. Posticino molto alla buona, con pochi posti a sedere, tovagliette di carta, servizio spartano: sulla lavagnetta trovate il menù del giorno, che varia a seconda della disponibilità del pescato (il nome del locale è lo stesso della loro barca). Vino schietto, dolci semplici e buoni. La specialità è la frittura di paranza, servita anche da asporto nel cono di carta, perfetto da mangiare guardando il tramonto dalla spiaggetta. Se invece optate per la cena, tassativo prenotare con anticipo.

Lungo la celebre passeggiata di Nervi, si incontra il BLUE MARLIN, ritrovo modaiolo ma decisamente suggestivo, in particolare al tramonto. 
Se ci andate per l'aperitivo "rinforzatelo" con una  porzione di pizzata e le squisite acciughe fritte.  
https://www.facebook.com/Blue-Marlin-Nervi-100641317987/ 

Spostandosi nei dintorni, i miei preferiti sono:

BAGNI SILLO (Sori)
Si arriva scendendo una stradina ripida, dal parcheggio della stazione di Sori. Pochi lettini bianchi e azzurri arroccati tra gli scogli, e una manciata di tavolini con una vista davvero incantevole. In cima alla lista dei miei preferiti per tanto tempo, rifugio del cuore in tarda primavera, diventa a tratti impraticabile nei weekend estivi quando paga lo scotto di essere diventato molto di moda, forse troppo. 
(E il forse troppo include anche la bottiglietta d’acqua a 2 Euro..)


NADIA BAR SUPERSTAR (Sori)
Sempre a Sori, ma proprio sulla spiaggia, di fianco alla piscina. Il panorama è meno bello che in altri posti, ma suppliscono l’ambientazione marittima molto carina, con altalene e tanti giornali da sfogliare e soprattutto il cibo squisito: su tutto vincono la caponatina di moscardini, gli spaghetti al morano e le eteree crostatine di frolla ripiena di chantilly. 
Concedetevi una cena qui, l’A7 può aspettare.
DAI MUAGETTI (San Rocco di Camogli)
All’inizio del sentiero per Punta Chiappa e San Fruttuoso. Qualche tavolino in piedi e molti cuscini bianchi sparapagliati sui muretti di pietra. Qui all’aperitivo preferisco la colazione la mattina presto, quando non c’è ancora troppo affollamento e ci si può sedere nel silenzio, con il sole in faccia e la vista sulla baia di Camogli dall’alto.
ERA ORA SUMMER BAR (Recco, Mulinetti)
Catullo potrebbe aver scritto Odi et Amo dopo essere transitato di qui. Siamo a Recco, frazione Mulinetti (arrivando da Sori, si svolta a sinistra).
L’amore è per il tramonto imbattibile, e l’altrettanto imbattibile mojito da bere on the rock, senza fretta e soprattutto senza calca. 
E ora chiediamoci perché senza calca anche nei weekend del grande esodo padano
Lo scotto da pagare per questo paradiso è il gestore, che sembra lo stereotipo vivente della mala accoglienza ligure: non aspettatevi mezzo sorriso, e neanche di poter chiedere una ciotola di patatine in più.
Consiglio spassionato - un po' naive: per una volta, F-R-E-G-A-T-E-V-E-N-E
Prendete il bicchiere e scappate sulle rocce ad ascoltare le onde: che, almeno nel weekend, vinca ancora la meraviglia.



Nessun commento:

Posta un commento